Eventi

Calendar

Aprile

02.

Poi mi butti giù

Poi mi butti giù
Domenica 2 aprile 2023  ·  dalle 16.00 alle 18.00   

L’artista Andra Ursuța nell’opera Vandal Lust costruisce un autoritratto in forma di fantoccio: una bambola a grandezza naturale che tenta il volo lanciata da un’enorme catapulta.
Anche noi costruiremo morbide bambole-autoritratto che raccontino qualcosa di noi, punto d’incontro fra fisicità e immaginazione. Giocheremo movendoci nello spazio espositivo e inventeremo nuove storie e identità.
Il laboratorio è condotto da Elena Stradiotto, del Dipartimento Educativo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, e da Elena Maria Olivero, arteterapeuta e performer.

COSTO:
5 euro a bambinə o gratuito con tessera Abbonamento
Torino Musei Junior, e gratuito per un massimo di due adulti che accompagnano. Attività a numero chiuso su iscrizione.
Laboratorio adatto a famiglie con bambin dai 5 ai 12 anni

PRENOTAZIONI:
Per prenotare dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00 telefonare a 011-3797631 o scrivere a dip.educativo@fsrr.org, mentre il sabato e la domenica, dalle 12.00 alle 19.00 sono attivi il numero 011-3797624 e la mail biglietteria@fsrr.org

04.

Inaugurazione di Ambera Wellmann. Antipoem

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo inaugura il 4 aprile, dalle 19 alle 21, Antipoem, la prima mostra personale in Italia di Ambera Wellmann (1982, Lunenburg, Nova Scotia). Antipoem presenta un ciclo di nuovi dipinti , appositamente realizzati dall’artista per questa occasione, insieme a una ristretta selezione di lavori già esistenti.

Archivio Eventi

16 Marzo 2023.

Echoing. Esercizi di amplificazione

Echoing. Esercizi di amplificazione
Giovedì 16 marzo 2023 | 20.00 – 21.30
Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Via Modane 16, Torino

Il Dipartimento educativo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e il collettivo ALMARE presentano Echoing. Esercizi di amplificazione, un progetto realizzato in collaborazione con la classe IIID del Liceo Artistico Statale Renato Cottini di Torino. Il percorso nasce dall’incontro con Lawrence Abu Hamdan, che gli studenti hanno intervistato in occasione dell’inaugurazione della mostra Air Pressure nel novembre 2022. Qui è disponibile il video dell’intervista

Echoing. Esercizi di amplificazione è una riflessione sul potere del suono e sull’importanza dell’ascolto come forma di attivismo e di presenza consapevole nel mondo, che si è sviluppato in costante dialogo con Air Pressure, attraverso ascolti di esperienze storiche di produzione artistica e musicale e analisi di effetti sonori e sound design (dal videogame, al cinema, alle serie TV), per arrivare insieme a descrivere il suono e rappresentarlo attraverso quattro installazioni. Le parole di Lawrence Abu Hamdan: We must act in the world like listening subjects (“Dobbiamo agire nel mondo come soggetti in ascolto”) hanno fatto da guida e da ispirazione per il percorso, che verrà condiviso dalla classe IIID durante l’evento finale aperto a tutte e tutti.

16 Marzo 2023.

Sound Affects 

Sound Affects
Giovedì 16 marzo 2023
 | Ore 20.30
Via Modane 16, Torino

Che informazioni ci danno i suoni che ci circondano? Per alcunə, e in alcune parti del mondo, sono più rilevanti che per altrə.
Lawrence Abu Hamdan ha analizzato 15 anni di violazioni delle forze militari israeliane nel cielo del Libano, e in Air Pressure (A diary of the sky) ne documenta gli effetti e le cause.
Che segnali dà quel frastuono, e cosa ha a che fare con l’Adagio di Albinoni? Nel corso della serata approfondiremo aspetti dell’opera di Abu Hamdan, e racconteremo le vicende che legano il rombo degli aerei militari con il celebre brano di musica classica, che ricorre nel video dell’artista giordano.
Grazie a una collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Torino, ascolteremo un estratto dell’Adagio dal vivo, suonato dal violoncellista Lorenzo Montanaro, che introdurrà l’ascolto. 

La partecipazione è aperta a tuttə ed è gratuita, la prenotazione è obbligatoria. L’evento è facilitato per persone con disabilità visiva. É possibile partecipare bendati o accompagnando una persona con disabilità visiva.  Per informazioni e iscrizioni: accessibilita@fsrr.org oppure 011 3797631. 

Nella stessa serata, sarà possibile assistere alla restituzione finale del progetto Echoing, realizzato con il Liceo Artistico Cottini e con il collettivo ALMARE. 

12 Marzo 2023.

REPLICA – Domenica per famiglie | Ritratti di famiglia

Ritratti di famiglia
domenica 12 Marzo 2023 · dalle 16.30 alle 18.30

In occasione delle mostre Backwards Ahead e Victor Man. Eyelids, Towards Evening proponiamo un laboratorio sul ritratto e l’autoritratto: negli spazi della Fondazione sarà allestito un set fotografico ricco di materiali, oggetti, abiti e immagini, un “guardaroba iconografico” a cui attingere per viaggiare avanti e indietro nel tempo, tra realtà e immaginazione, per realizzare sfondi, travestimenti e infine posare per lo scatto.
L’idea è quella di reinventare insieme la tradizionale foto di famiglia, mettendo in atto alcune strategie e forme prese in prestito dalle opere in mostra.
I ritratti saranno realizzati dal fotografo Alberto Nidola, in collaborazione con lə studenti della sezione di fotografia dell’Istituto A. Steiner di Torino.

COSTO: 5 euro a bambinə o gratuito con tessera Abbonamento
Torino Musei, e gratuito per un massimo di due adulti che accompagnano. Attività a numero chiuso su iscrizione. Attività adatta a tuttə

Prenotazioni:
Per prenotare dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00 telefonare
a 011-3797631 o scrivere a dip.educativo@fsrr.org, mentre il sabato e la domenica, dalle 12.00 alle 19.00 sono attivi il numero 011-3797624 e la mail biglietteria@fsrr.org.

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo
via Modane 16, Torino

11 Marzo 2023.

L’amavo troppo e le ho sparato 

L’amavo troppo e le ho sparato
Sabato 11 marzo 2023 | Ore 14.30 – 18.30 
Via Modane 16, Torino

Un workshop dell’artista Irene Pittatore, in collaborazione con la formatrice Isabelle Demangeat e la curatrice Tea Taramino 

Stralci d’archivio di processi internazionali per violenza domestica e femminicidio, stampati su grandi tessuti con un carattere tipografico a punto croce, offrono la base di lavoro per un ricamo collettivo e per un’indagine sull’attualità e la diffusione dell’esperienza quotidiana della violenza di genere. Questo appuntamento riprende l’azione condivisa di consapevolezza, immaginazione e lotta avviata a gennaio in occasione dei workshop in Fondazione e all’Università di Brest.
L’incontro sarà facilitato anche per persone con disabilità visiva, grazie a un’apposita selezione di materiali. 

Il workshop itinerante, oltre alla creazione di un’opera partecipata, accompagna l’elaborazione di un quaderno d’artista che ha lo scopo di favorire il riconoscimento delle radici culturali della violenza di genere e delle sue manifestazioni, per imparare a contrastarle. 

Per maggiori informazioni https://fsrr.org/educazione/?cat=pubblico-adulto
La partecipazione è aperta a tuttə ed è gratuita, la prenotazione è obbligatoria. Non è necessario aver partecipato all’incontro precedente.
Per informazioni e iscrizioni: accessibilita@fsrr.org oppure 011 3797631. 

03 Marzo 2023.

Scioglilingua. Una palestra di parole nuove

Scioglilingua. Una palestra di parole nuove
Venerdì 3 marzo | ore 14.30-17.00

Associazione A.M.E.C.E. Baity Torino
Dipartimento Educativo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, in collaborazione con il ricercatore e mediatore culturale Anas Mghar. 

 Venerdì 3 marzo dalle 14.30 alle 17.00 si svolge al Centro Interculturale di Corso Taranto 160 la restituzione del percorso Scioglilingua. Una palestra di parole nuove. L’incontro sarà un momento di condivisione e di festa, con un workshop di stampa serigrafica e un Djset.
Il percorso ha l’obbiettivo di utilizzare l’arte contemporanea per affrontare in modo trasversale temi di educazione civica e interculturale. Il gruppo coinvolto è costituito da studenti inseritə in classi di alfabetizzazione o per il conseguimento della licenza media, presso il CPIA di Torino. Si tratta di minorə e giovani adultə stranierə dai 16 ai 18 anni presenti sul territorio italiano da pochi mesi o al massimo un paio di anni, MSNA o giunti in seguito a ricongiungimento familiare. Le lingue madri parlate dal gruppo sono l’arabo, il turco, lo spagnolo e il bengali.  
L’idea è comporre un glossario multilinguistico condiviso, frutto di proposte singole e contrattazioni collettive. Partiremo dalle opere della mostra Backwards Ahead e dalla video installazione Air Pressure (A diary of the sky) dell’artista Lawrence Abu Hamdan, per scegliere la nostra collezione di parole. Parole utili allo stare insieme, utili all’orientamento nel presente, parole in cui ci identifichiamo, parole importanti, traducibili o intraducibili.   

 La grafica dei materiali educativi e di comunicazione e la documentazione fotografica sono curate dall’Istituto Albe Steiner di Torino, nell’ambito dei progetti di PCTO.  

?>