Eventi

Calendar

Dicembre

10.

Incontri di formazione | I-Stanza: musica partecipativa nell’epoca della lontananza dai luoghi di partecipazione

Giovedì 10 dicembre 2020 | 17:00 19:00

I-Stanza: musica partecipativa nell’epoca della lontananza dai luoghi di partecipazione
A cura di Enrico Gabrielli

L’incontro è condotto da Enrico Gabrielli (musicista, compositore, fondatore della collana discografica 19’40’’) e parte da una introduzione teorica sul tema della musica partecipativa, sul concetto di decontestualizzazione della prassi musicale, sulla musica eseguita a partire da istruzioni non legate alla notazione tradizionale, sulle esperienze di rappresentazione grafica della musica, come quelle storiche di Kardelius Cardew e più recenti di Simon Belshaw.
Come parte integrante del percorso, i partecipanti saranno coinvolti in qualità di esecutori, ognuno con una sua specifica partitura (fatta di suoni, immagini, parole), in una performance collettiva che sfrutta le potenzialità della piattaforma per conferenze online come spazio visivo e concettuale dell’esecuzione. L’idea è quella della stanza virtuale in cui incontrarsi a distanza, riflettendo sui concetti di maschera e distanza e sui nuovi significati che assumono rispetto a una condivisione e produzione collettiva di significati e di esperienze. Per partecipare non è necessario essere musicisti o avere alcuna esperienza pregressa. Al momento dell’iscrizione verranno fornite le singole partiture e informazioni dettagliate sulla modalità di interazione.

Informazioni pratiche:
Orario: dalle 17.00 alle 19.00
Dove: sulla piattaforma Zoom. Il link diretto verrà fornito al momento dell’iscrizione.
L’iscrizione è obbligatoria chiamando il numero 011-3797631 o via e-mail all’indirizzo: dip.educativo@fsrr.org.

Costi
Costo del singolo incontro online: 40 euro
Costo di tre incontri: 100 euro
Costo speciale per studenti universitari: 25 euro
È possibile utilizzarela Carta del Docente

Modalità di pagamento

Gennaio

21.

Incontri di formazione | Attraverso lo specchio. L’opera d’arte, il corpo, il movimento.

Giovedì 21 gennaio 2021 | 17:00 19:00

Attraverso lo specchio. L’opera d’arte, il corpo, il movimento.
A cura di Annamaria Cilento e Elena Maria Olivero

L’arte contemporanea comunica attraverso molteplici linguaggi: alcuni sono straordinariamente sofisticati, basati su codici molto specifici legati al sapere, mentre altri sono più semplici e diretti, parlano attraverso l’emozione e un tipo di esperienza largamente condivisa. Uno dei molti approcci possibili è quello che passa attraverso l’esperienza fisica della prossimità con l’opera, il rapporto che si stabilisce nello spazio che questa occupa e nel modo in cui si mette in relazione con il visitatore. Le opere della mostra Space Oddity e il vissuto collettivo di distanziamento fisico diventano presupposto per un’esperienza che coinvolge il corpo e il suo movimento, per sottolinearne il ruolo fondante nella relazione con gli altri, con i luoghi e con l’arte. Con l’aiuto delle idee degli artisti, del linguaggio della danza e di qualche pillola di neuroscienze e psicologia si proverà ad abitare con creatività lo spazio virtuale, per scardinarne la bidimensionalità e riscoprire una condivisione più profonda, che rimetta in moto il rispecchiamento alla base della nostra socialità. I partecipanti saranno invitati – in modo guidato e accessibile a tutti – a interagire attraverso il movimento. È quindi consigliato preparare uno spazio libero e riservato e indossare abbigliamento comodo.

Informazioni pratiche:
Orario: dalle 17.00 alle 19.00
Dove: sulla piattaforma Zoom. Il link diretto verrà fornito al momento dell’iscrizione.
L’iscrizione è obbligatoria chiamando il numero 011-3797631 o via e-mail all’indirizzo: dip.educativo@fsrr.org.

Costi
Costo del singolo incontro online: 40 euro
Costo di tre incontri: 100 euro
Costo speciale per studenti universitari: 25 euro
È possibile utilizzarela Carta del Docente

Modalità di pagamento

Febbraio

04.

Incontri di formazione | Cinema-labirinto: un viaggio di visioni, memorie, esperienze.

Giovedì 4 febbraio 2021 | 17:00 19:00

Cinema-labirinto: un viaggio di visioni, memorie, esperienze.
A cura di Gianluca De Serio

Gianluca De Serio propone un percorso nell’universo poetico che ha costruito insieme con suo fratello Massimiliano. A partire da alcuni loro lavori, sia nel campo artistico, sia in quello più strettamente cinematografico, i partecipanti saranno accompagnati in un labirinto di testi di riferimento che in diversi modi hanno ispirato i due artisti, ma anche nella geografia fisica ed esistenziale che hanno attraversato nei loro film e installazioni. In un intreccio indissolubile tra arte e vita, gesto estetico e società, ci si interrogherà in particolare sul ruolo dell’artista inteso come soggetto politico che indaga il mondo che lo circonda.

Informazioni pratiche:
Orario: dalle 17.00 alle 19.00
Dove: sulla piattaforma Zoom. Il link diretto verrà fornito al momento dell’iscrizione.
L’iscrizione è obbligatoria chiamando il numero 011-3797631 o via e-mail all’indirizzo: dip.educativo@fsrr.org.

Costi
Costo del singolo incontro online: 40 euro
Costo di tre incontri: 100 euro
Costo speciale per studenti universitari: 25 euro
È possibile utilizzarela Carta del Docente

Modalità di pagamento

 

Archivio Eventi

03 Dicembre 2020.

Incontri di formazione | La vita di una mostra: Space Oddity

Giovedì 3 dicembre 2020 | 17:00 19:00

La vita di una mostra: Space Oddity.
A cura di Irene Calderoni, Giuseppe Tassone e Giorgina Bertolino.


La mostra d’arte contemporanea viene presentata come un complesso sistema di significati, riflessioni, tematiche e metodologie in dialogo tra loro. Un’opportunità per analizzare questioni formali, poetiche e concettuali, e allo stesso tempo creare uno spazio di dialogo e di espressione.
L’incontro è pensato come un racconto a più voci: la curatrice Irene Calderoni introdurrà la mostra Space Oddity e il processo di selezione delle opere, il responsabile del dipartimento tecnico Giuseppe Tassone condividerà il backstage dell’allestimento e la responsabile della formazione delle mediatrici culturali d’arte, Giorgina Bertolino, parlerà dell’approccio della Fondazione nel rapporto con i pubblici e di come è cambiato e si è evoluto in epoca di distanziamento sociale.

Informazioni pratiche:
Orario: dalle 17.00 alle 19.00
Dove: sulla piattaforma Zoom. Il link diretto verrà fornito al momento dell’iscrizione.
L’iscrizione è obbligatoria chiamando il numero 011-3797631 o via e-mail all’indirizzo: dip.educativo@fsrr.org.

Costi
Costo del singolo incontro online: 40 euro
Costo di tre incontri: 100 euro
Costo speciale per studenti universitari: 25 euro
È possibile utilizzarela Carta del Docente

L’incontro del 3 dicembre è gratuito

 

 

25 Novembre 2020.

L’ARTE CONTEMPORANEA COME BUSSOLA DEL PRESENTE

L’ARTE CONTEMPORANEA COME BUSSOLA DEL PRESENTE

Mercoledì 25 novembre ore 16:30 – 17:30

Il Dipartimento Educativo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo partecipa al Mese dell’Educazione, una iniziativa dell’Assessorato all’Istruzione e all’Edilizia Scolastica della Città di Torino. L’incontro sarà online e accessibile a tutti gratuitamente, tema centrale sarà la conoscenza del patrimonio artistico contemporaneo come utile strumento per comprendere e interpretare la realtà, favorendo lo sviluppo di una coscienza critica e di un nuovo sguardo sul presente. Durante l’incontro saranno condivise informazioni sui nuovi progetti educativi digitali e di formazione docenti, promossi in occasione della mostra “Space Oddity. Opere dalla Collezione Sandretto Re Rebaudengo.”

L’evento è gratuito

Per informazionihttp://www.comune.torino.it/servizieducativi/novembreeducazione/
Per iscrizionidip.educativo@fsrr.org

15 Ottobre 2020.

FOTOSENSIBILI | Laboratorio per adulti

Fotosensibili
Laboratorio per adulti

giovedì 15 ottobre ore 20.00 – 22.30

Qual è la distanza che percepiamo tra noi, un documento fotografico, una testimonianza filmica, un oggetto conservato all’interno di una collezione etnografica o ancora un monumento posizionato in una delle piazze o delle strade della nostra città? In che modo le immagini di luoghi, eventi e persone lontane nel tempo e nello spazio entrano in contatto con la nostra realtà attuale? Possiamo considerarli come tracce? Possiamo leggere e comprendere i significati, le narrazioni e gli sguardi che vi si sono lentamente sedimentati?

Fotosensibili si propone di affrontare e condividere queste e altre domande. Il laboratorio, progettato e condotto dalle mediatrici culturali della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, si sviluppa a partire da alcune delle opere della mostra Tutto passa tranne il passato. Festival sull’eredità (post-)coloniale, e dall’installazione ambientale Aletheia, on vergeten dell’artista belga Berlinde De Bruyckere.

Il laboratorio è dedicato a giovani e adulti e a tutti coloro che desiderano trascorrere una serata al museo svolgendo un’attività basata sulla relazione diretta, personale e creativa con le opere esposte.

La partecipazione è gratuita. I posti sono limitati e si richiede la prenotazione.
Per informazioni e iscrizioni: dip.educativo@fsrr.org, 011 3797631.

L’attività si svolgerà nel rispetto delle norme di prevenzione del contagio da Covid 19.

11 Ottobre 2020.

LET’S TALK. PERCORSI DI VISITA IN MOSTRA

Le mediatrici culturali d’arte della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo propongono una serie di appuntamenti aperti a tutti, pensati per piccoli gruppi di visitatori. Sarà possibile visitare insieme lo spazio espositivo, approfondire i temi delle mostre in corso e la ricerca degli artisti, condividendo un’esperienza caratterizzata dal consueto approccio dialogato della mediazione.

La mediazione culturale d’arte è la forma scelta dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per istituire in mostra, quotidianamente, una relazione attiva con i pubblici degli adulti. Introdotta nel 2002, realizza una delle missioni principali della Fondazione, quella cioè di avvicinare il pubblico all’arte contemporanea, attraverso una modalità personale e discorsiva.

La partecipazione è gratuita con il biglietto d’ingresso alle mostre, la prenotazione obbligatoria al numero 011 3797631 oppure scrivendo a biglietteria@fsrr.org.

Calendario:
sabato 26 settembre 2020
domenica 11 ottobre 2020

Gli incontri iniziano alle ore 16.00

27 Settembre 2020.

Domenica per famiglie

Domenica 27 settembre
ore 16.oo -18.00
L’identità e il suo doppio

La mostra Transizioni è un piccolo universo pieno di oggetti comuni, “scovati” da Maya Quattropani, Ernesto Leveque e Simone Sandretti passeggiando in città e poi trasformati in opere, schedati, messi in posa. Durante l’attività esploreremo il museo e il giardino anche noi come gli artisti in una speciale caccia al tesoro, un invito a guardarsi intorno e riconoscere la meraviglia che si nasconde in ciascun oggetto.

Orario: dalle 16.00 alle 18.00
Ingresso gratuito
L’evento è a numero chiuso e la prenotazione è obbligatoria.

Informazioni e prenotazioni:
Dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00: 011-3797631, dip.educativo@fsrr.org
Il sabato e la domenica, dalle 12.00 alle 19.00: 011-3797624, biglietteria@fsrr.org

Evento nell’ambito della Rassegna Singolare e Plurale 2020/2021 | Un progetto di Città di Torino e Opera Barolo | a cura di Artenne e Forme in bilico

?>