Educazione

Info

Info e prenotazioni

Info

Info e prenotazioni

La Fondazione accoglie le scuole dal lunedì al venerdì, a partire dalle 9.30 del mattino.

Percorsi di Formazione

Contatti: 011/37.97.631, dip.educativo@test.fsrr.org
Informazioni e prenotazioni:
 Dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00

Costi per le scuole:
Singolo incontro di visita e laboratorio: 5 euro a studente.
Per percorsi strutturati su più incontri (a partire da tre incontri): 4 euro a studente
Convenzioni: 4 euro a studente
Gratuito per tutti gli accompagnatori e per studenti con disabilità.
Domeniche per famiglie:
5 euro per ogni bambino partecipante.
Prezzo speciale di 4 euro con Abbonamento Musei e Abbonamento Musei Junior.
Gratuito per genitori e accompagnatori, fino a un massimo di due persone.

Accessibilità: In fase di prenotazione è utile comunicare se sono presenti studenti con disabilità. Oltre all’ingresso gratuito, lo staff del Dipartimento Educativo sarà felice di segnalare eventuali strumenti o percorsi specifici.
È possibile scaricare in anticipo dal sito la storia sociale per persone con autismo, a questo link:
Storia Sociale della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo
Tutti gli spazi sono accessibili in sedia a rotelle.

 

 

 

Info

Attività per i centri estivi

Info

Attività per i centri estivi

Attività per i centri estivi

Giugno – Luglio 2020

Il Dipartimento Educativo della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo propone attività di laboratorio per bambini e ragazzi che frequentano i centri estivi: percorsi creativi e ludici totalmente riprogettati in modo da accogliere piccoli gruppi, in linea con le disposizioni di sicurezza e in un ambiente controllato.
Vogliamo dare il nostro contributo nel sostenere i bambini e le loro famiglie, offrendo ai più giovani la possibilità di sperimentare l’arte attraverso il gioco e il disegno, per ritrovarsi insieme in modo nuovo e consapevole.

MOSTRA
Berlinde De Bruyckere, Aletheia 
Il lavoro di Berlinde De Bruyckere parla di temi universali: il corpo, la memoria e la rinascita nella trasformazione. L’artista trae la sua ispirazione dalla storia dell’arte e dalla mitologia, così come dalla realtà che ci circonda, dai fatti del presente e del passato. Nel suo lavoro utilizza figure simboliche come l’albero, il cavallo, la donna, il letto e la coperta. I materiali del suo personale vocabolario espressivo sono la cera, con cui crea calchi e dipinge le sue sculture, e altri materiali duttili come gesso, coperte, pelli e velluti. La figura della pelle gioca un ruolo chiave nella narrazione sviluppata dall’artista: è un’immagine ambivalente che parla di ferite e di cura, di protezione e esposizione, è un confine e un riparo. Il titolo che l’artista ha scelto per la sua mostra è Aletheia: un’antica parola greca che significa verità o disvelamento.

LABORATORI
Art Map
Art Map è un percorso per scoprire i segreti e la storia del museo, per visitarne gli spazi guidati da una mappa: uno strumento per orientarsi come esploratori nell’affascinante percorso attraverso le opere in mostra. La mappa – personalizzata con disegni, collage, frottage e scrittura – è il prodotto da portare con sé come ricordo dell’esperienza. 

Drawing in the garden
Il disegno è un importante strumento di comunicazione e di invenzione. Disegnare è un modo per lasciare una traccia di sé, di quello che si vede intorno, serve a ricordare, a schematizzare, a capire la forma delle cose. Disegnare è divertente se si disegna giocando!  Il laboratorio si svolgerà all’aperto: l’ambiente ideale per inventare micro e macro giardini fioriti, liberamente ispirati ad alcune delle opere della mostra Aletheia.

Informazioni
La Fondazione è sottoposta a una pulizia e sanificazione costanti. 
Nello spazio espositivo saranno accolti un massimo di 25 visitatori in contemporanea. 
L’attività di visita per piccoli gruppi avrà la durata di un’ora circa e si svolgerà sia negli spazi interni che all’esterno della Fondazione. Lo spazio esterno può essere utilizzato in autonomia dai gruppi per proseguire le attività creative indicate durante l’incontro, per il gioco libero e per la merenda. 
La Fondazione accoglie i gruppi a partire dalle 9.30 del mattino.

Costi
Singolo incontro di laboratorio: 5 euro a persona
Gratuito per gli accompagnatori

Contatti
Dipartimento Educativo
Fondazione Sandretto Re Rebaudengo
Via Modane 16, 10141, Torino
011 3797631
dip.educativo@fsrr.org

Scarica qui il Pdf con tutti i dettagli
Attività per i centri estivi Giugno Luglio 2020

Accessibilità

un museo accessibile

Accessibilità

un museo accessibile

Rendere un museo accessibile vuol dire assicurare la possibilità ad ogni visitatore di fruire dei contenuti culturali che custodisce. I percorsi e le attività proposte dal Dipartimento Educativo vogliono essere uno strumento che permetta a tutti una più facile e attiva partecipazione alla vita culturale della città.

Il Dipartimento Educativo organizza su prenotazione attività di visita in mostra e laboratori specifici per persone con disabilità, ed è in contatto con alcune tra le più importanti realtà che operano in favore di persone disabili sul territorio.

Tra i percorsi più rilevanti c’è quello legato alla disabilità visiva, intrapreso con l’UICI, Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Torino. Per facilitare l’accesso e la comprensione degli spazi e dei contenuti è stata progettata, in collaborazione con Tactile Vision Onlus, una mappa tattile dell’edificio, e per le didascalie delle opere viene utilizzato il font Biancoenero, un carattere che facilita la lettura a ipovedenti e dislessici. Il più importante risultato della collaborazione con l’UICI è il percorso di studio sul rapporto tra arte contemporanea, linguaggio e percezione sensoriale, inaugurato con un workshop, ampliato in una giornata seminariale di studi, e che procede con approfondimenti teorici e pratici in una ricerca che coinvolge, oltre a UICI e Tactile Vision Onlus, anche il PAV, Parco d’Arte Vivente, il TAL, Turin Accesibility Lab del Politecnico di Torino, e il Servizio Disabili della Città di Torino, realtà che si riconoscono nel gruppo Making Sense

Nel 2012 la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo ha aderito al Manifesto per la Cultura Accessibile a Tutti, una dichiarazione del comune impegno delle principali istituzioni culturali di Torino e dell’area circostante sui temi dell’accessibilità culturale.

Mappa Tattile della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo in Lingua Italiana dei Segni

Storia Sociale della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Target: centri diurni, associazioni e fondazioni che si occupano di disabilità fisica e psichica.

Durata: progetto permanente