Educazione

Famiglie

20 GIUGNO | GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

Famiglie

20 GIUGNO | GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo invita tuttǝ a partecipare a un pomeriggio aperto, con incontri di approfondimento e un laboratorio creativo adatto a tutte le età.
Le attività sono legate alla mostra Finestre sull’Altrove. 60 vedute per 60 rifugiati, un progetto di Art For Amnesty a sostegno di Amnesty International Italia, in occasione del 60esimo anniversario dalla sua fondazione, ospitato nel bookshop della Fondazione.
Questi incontri fanno parte del progetto VERSO, un programma di eventi concepito a partire dai temi della cultura, della tecnologia e della partecipazione politica e democratica, e promosso insieme alla Regione Piemonte – Assessorato alle Politiche Giovanili.

ORE 17 | Let’s Talk, con Matteo Pericoli e lǝ attivistǝ di Amnesty International Italia
Sarà possibile visitare la mostra Finestre sull’Altrove guidati da Matteo Pericoli, che ha disegnato le finestre e seguito l’intero progetto, e dallǝ attivistǝ di Amnesty International Italia, che si occupano da sempre di diritti umani. Condivideremo con espertǝ e protagonistǝ un’esperienza caratterizzata dal consueto approccio dialogato della mediazione culturale d’arte.

ORE 17 | A come Altrove
Archivio Tipografico apre i suoi cassetti pieni di caratteri mobili e ci introduce all’arte tipografica, reinterpretata in chiave contemporanea. Cercheremo le parole importanti che lǝ rifugiatǝ hanno scritto per raccontare le loro Finestre sull’Altrove, e altre ne sceglieremo dal glossario che il progetto VERSO sta elaborando. Futuro, partecipazione, libertà, sguardo sono alcune delle voci che useremo per comporre pagine illustrate, manifesti e bandiere: il laboratorio sarà un momento in cui condividere i messaggi a cui teniamo di più, e in cui giocare con le parole a costruire un mondo migliore.

Informazioni
Le attività sono libere e gratuite per tuttǝ.
Let’s talk inizia alle 17, A come Altrove, invece, è un’attività a cui è possibile partecipare liberamente tra le 17 e le 19.
Si consiglia la prenotazione al numero 0113797631 o 0113797600 oppure scrivendo a dip.educativo@fsrr.org.

Famiglie

LABORATORIO | Museo per un giorno!

Famiglie

LABORATORIO | Museo per un giorno!

LABORATORIO | Museo per un giorno!

La classe, la casa, la scuola, il giardino diventano museo per un giorno! L’attività prevede l’allestimento di una piccola mostra temporanea che raccoglie collezioni private, ricordi, disegni, oggetti quotidiani, reperti naturali, fotografie. L’esperienza di allestimento (scegliere cosa esporre, appenderlo o posarlo su una base, scegliere un titolo, scrivere la didascalia o il comunicato stampa, progettare il manifesto della mostra ecc.) è un esercizio importante per imparare a raccontare e condividere. Il laboratorio parte dalla lettura dell’e-book Kubbe fa un museo, dove il protagonista racconta come una passione diventa una Collezione e poi un Museo aperto al pubblico. Grazie alla nuova mappa gioco digitale del museo è possibile esplorare la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, scoprire la sua storia, chi ci lavora e che cosa è esposto. Il percorso affronta in modo trasversale e ludico temi di educazione civica, come la cura e la conservazione del patrimonio culturale, e vuole essere un’occasione di reale condivisione e socialità, in questo periodo caratterizzato da distanze e separazioni.

Una prima sperimentazione del progetto è stata avviata in collaborazione con Forma – Fondazione Ospedaliera Regina Margherita –
coinvolgendo un gruppo di ragazzi e ragazze tra i 12 e i 14 anni e le loro famiglie in un ciclo di incontri on-line.

Istruzioni museo per un giorno

ISTRUZIONI MUSEO PER UN GIORNO!
Famiglie

Family Map e Family Kit

Famiglie

Family Map e Family Kit

Family Map

La Family Map è uno strumento dedicato alle famiglie che visitano le mostre della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Pensata per essere utilizzata in autonomia, o con il supporto degli educatori e mediatori culturali d’arte, offre spunti divertenti e interattivi per visitare le mostre temporanee, andando alla scoperta dello spazio espositivo come in un viaggio. Ponendo l’attenzione sul modo in cui le dimensioni delle opere o la loro componente sonora cambiano la percezione dello spazio, o evidenziando materiali utilizzati e aspetti narrativi, la mappa accompagna le famiglie sala per sala, proponendo riflessioni, attività e micro-laboratori, per rielaborare creativamente l’esperienza di visita. Disegnare, muoversi nello spazio, osservare da punti di vista originali, fotografare, inventare avatar o animali fantastici, scrivere cartoline da spedire, raccontare storie, o ballare… sono tutte cose che si possono fare grazie alla Family Map!

 

C’era una volta una fabbrica

Dedicato alla storia e all’architettura della Fondazione, C’era una volta una fabbrica è un ulteriore strumento di scoperta messo a disposizione delle famiglie. Si racconta del simbolo della Fondazione, la stella, dello spazio espositivo come white cube minimale che valorizza le opere e il loro impatto, dei materiali con cui la Fondazione è costruita, della fabbrica che un tempo c’era al suo posto (la Fergat) e della possibilità di partecipare a CorsArt, l’iniziativa che invita a correre al museo, per viverlo in modo attivo e originale.

Le mappe sono disponibili sia in italiano che in inglese, possono essere richieste gratuitamente in biglietteria, oppure scaricate qui.

C’era una volta una fabbricaOnce upon a time there was a factory

 

Take Away Family Kit

Il Take Away Family Kit è dedicato alle famiglie con bambini: un nuovo strumento per esplorare le mostre e gli spazi della Fondazione, un modo per giocare con l’arte anche fuori dal museo.
Che cosa contiene? La mappa C’era una volta una fabbrica per scoprire i segreti e la storia del museo; la mappa-gioco della mostra in corso da personalizzare con disegni, collage e scrittura, dei pastelli colorati e uno speciale badge.
Le famiglie in visita alla Fondazione possono richiederlo gratuitamente in biglietteria.

Per iniziare insieme il viaggio, anche a distanza, vi invitiamo a disegnare e condividere la vostra stella polare utilizzando la nostra app-gioco

SOTTO UNA BUONA STELLA

 

 

Per informazioni: dip.educativo@fsrr.org, 011-3797631

Famiglie

Eserciziari di giochi domestici

Famiglie

Eserciziari di giochi domestici

ESERCIZIARIO #1

Questo eserciziario è composto da una selezione di giochi ideati dalla psicoterapeuta Maria Puliatti (SISST – Società Italiana per lo Studio dello Stress Traumatico), alcuni di questi giochi sono associati alle pratiche creative di quattro importanti artisti contemporanei, che suggeriscono nuove traiettorie di esplorazione attraverso il corpo, gli oggetti quotidiani, il movimento e il gioco simbolico.

Gli esercizi illustrati sono nati nell’ambito del progetto Scambi d’Arte – percorso di ricerca tra scuola e museo – una collaborazione tra la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e il Coordinamento Pedagogico della Divisione Servizi Educativi della Città di Torino, e sono stati rielaborati per essere messi a disposizione di tutti.

Speriamo possano essere uno strumento utile e divertente per le famiglie, per gli educatori e soprattutto per i bambini e le bambine.

Ecco i link, e buon divertimento!

Eserciziario di giochi domestici #1

 

 

ESERCIZIARIO #2

Questo eserciziario è composto da una serie di piccoli giochi di movimento per esplorare le possibilità del corpo di relazionarsi con lo spazio, con gli oggetti, con altri corpi e con l’immagine del corpo stesso. L’idea nasce dalla collaborazione con Emanuele Enria, esperto del metodo Feldenkrais e performer.

Il quaderno è diviso in tre sezioni, ognuna dedicata a un oggetto domestico, che abita le nostre case e che diventa strumento creativo: la sedia, il tappeto e la coperta. Ogni oggetto è associato al lavoro di importanti artisti contemporanei, che ci suggeriscono nuovi sguardi sul mondo.

Alcuni degli esercizi illustrati sono nati nell’ambito del progetto Scambi d’Arte – percorso di ricerca tra scuola e museo – una collaborazione tra la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e il Coordinamento Pedagogico della Divisione Servizi Educativi della Città di Torino. La mostra Aletheia di Berlinde De Bruyckere è stata la palestra e il teatro delle sperimentazioni.

Ecco il link, e buon divertimento!

Eserciziario di giochi domestici #2

 

Link utili:
SISST – Società Italiana per lo Studio dello Stress Traumatico

Famiglie

DOMENICHE PER FAMIGLIE

Famiglie

DOMENICHE PER FAMIGLIE

Uno, Nessuno, Centomila Oggetti

27 Settembre 2020

La mostra L’identità e il suo doppio è un piccolo universo pieno di oggetti comuni, “scovati” da Maya Quattropani, Ernesto Leveque e Simone Sandretti passeggiando in città e poi trasformati in opere, schedati, messi in posa. Durante l’attività esploreremo il museo e il giardino anche noi come gli artisti in una speciale caccia al tesoro, un invito a guardarsi intorno e riconoscere la meraviglia che si nasconde in ciascun oggetto.

Orario: dalle 16.00 alle 18.00  |  Ingresso gratuito
L’evento è a numero chiuso e la prenotazione è obbligatoria.

Contatti:
Dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00: 011-3797631, dip.educativo@fsrr.org
Il sabato e la domenica, dalle 12.00 alle 19.00: 011-3797624, biglietteria@fsrr.org

Prenotazioni:
Per prenotare è necessario mandare una mail a dip.educativo@fsrr.org o chiamare: 011-3797624

La Fondazione è sottoposta a pulizia e sanificazione costanti. L’attività si svolgerà sia negli spazi interni che all’esterno della Fondazione.
All’interno del museo è obbligatorio l’uso della mascherina dai 6 anni in su.

Famiglie

Info e prenotazioni

Famiglie

Info e prenotazioni

La Fondazione accoglie le scuole dal lunedì al venerdì, a partire dalle 9.30 del mattino.

 

Percorsi di Formazione

 

Contatti: 011/37.97.631, dip.educativo@test.fsrr.org
Informazioni e prenotazioni: Dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00

Domeniche per famiglie:
5 euro per ogni bambino partecipante.
Prezzo speciale di 4 euro con Abbonamento Musei e Abbonamento Musei Junior.
Gratuito per genitori e accompagnatori, fino a un massimo di due persone.

Accessibilità: In fase di prenotazione è utile comunicare se sono presenti studenti con disabilità.
Oltre all’ingresso gratuito, lo staff del Dipartimento Educativo sarà felice di segnalare eventuali strumenti o percorsi specifici.
È possibile scaricare in anticipo dal sito la storia sociale per persone con autismo, a questo link:
Storia Sociale della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo
Tutti gli spazi sono accessibili in sedia a rotelle.