PROSPETTIVE / PERSPECTIVES

PROSPETTIVE / PERSPECTIVES

entro il 2023 due opere d’arte contemporanea nelle colline di Langhe Monferrato Roero per riflettere sui cambiamenti climatici e un percorso di opere d’arte effimera nella regione di confine fra Nizza (Francia) e il suo entroterra

Con il sostegno del Programma Interreg V-A Italia-Francia ALCOTRA 2014-2020 prenderà il via il progetto “Prospettive / Perspectives” presentato dall’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero insieme a Villa Arson, istituzione amministrativa pubblica del Ministero della Cultura francese dedicata alla creazione contemporanea in sinergia con l’Università della Costa Azzurra, e alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, istituzione con sede a Torino e a Guarene (CN) che da oltre venticinque anni opera a favore dell’arte e della cultura contemporanea.

L’obiettivo generale di “Prospettive / Perspectives” è promuovere la tutela e la fruizione consapevole del territorio attraverso l’arte contemporanea nel rispetto del paesaggio, della biodiversità, dell’ambiente nel suo complesso e della cultura. Il fatto che il territorio di Langhe-Roero e Monferrato sia stato inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco è un incentivo a preservare e valorizzare il territorio oltre che a responsabilizzare chi lo abita, lo scopre e lo vive, anche occasionalmente.

Le colline di Langhe Monferrato Roero sono meta di un turismo internazionale che ha la volontà di scoprire il “bello” e il “buono” del nostro Paese. Sono terre che, oltre ad essere conosciute per un eccellente patrimonio enogastronomico, sanno raccontare storie, tradizioni e arricchire ogni soggiorno attraverso esperienze culturali e di benessere. La scelta di migliorare il paesaggio

attraverso la scelta di importanti opere d’arte contemporanea create appositamente per i luoghi scelti non può che ampliare l’offerta dei borghi del territorio.

La dimensione transfrontaliera si addice particolarmente ai tre partner accumunati dall’essere Enti o istituzioni del territorio operanti nella cultura e nel turismo con particolare attenzione ai nuovi scenari e alle opportunità future. Il partenariato di “Prospettive / Perspectives” condivide il valore del paesaggio e la sfida legata ai cambiamenti climatici, valorizza l’arte contemporanea come strumento di dialogo e sensibilizzazione trasversale considerandola quale strumento accessibile, gratuito e capace di uscire dai luoghi tradizionali per intercettare pubblici eterogenei.

Tutti i partner si occupano di acquisire nuove conoscenze, consapevolezze e potenzialità che derivano da un processo di contaminazione tra diverse zone geografiche, competenze professionali ed esperienziali. Ogni attore di questo progetto porterà infatti una “prospettiva” diversa allo sviluppo dello stesso.

Alla base del progetto c’è la volontà dei partner e dei territori sui quali operano di contribuire agli obiettivi per uno sviluppo sostenibile ponendo l’attenzione sugli impatti del cambiamento climatico, sul rapporto tra uomo e natura e sugli approcci virtuosi. “Prospettive / Perspectives” intende stimolare consapevolezza e responsabilità rispetto al tema del climate change attraverso l’arte. Per raggiungere questo obiettivo la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo – portando avanti il suo ruolo di indagine e sostegno tra le tendenze artistiche e i linguaggi culturali del presente – ha individuato un curatore internazionale, Tom Eccles, che in accordo con gli altri partner ha selezionato due luoghi e due artisti che interverranno con opere site-specific nel territorio delle Langhe entro il mese di marzo 2023.

Successivamente, dopo i primi due interventi nella provincia di Cuneo, il progetto verrà esteso al Monferrato coinvolgendo, così, tutta l’area dei Paesaggi Vitivinicoli tutelati dall’Unesco.

Partner francese del progetto è Villa Arson, istituzione con personalità giuridica dell’Université Côte d’Azur, situata sulla collina di Saint-Barthélémy a Nizza e caratterizzata da un’interessante architettura del XX secolo. Fa parte della rete di dieci istituzioni pubbliche nazionali di insegnamento artistico superiore sotto la supervisione del Ministero della Cultura francese nel campo delle arti visive. Accogliendo circa 230 studenti in un dipartimento di Arti dedicato ad un ampio spettro di discipline, Villa Arson è anche una struttura di produzione e divulgazione artistica attraverso un programma di mostre e residenze a vocazione internazionale. Nell’ambito del progetto Prospettive/Perspectives Villa Arson chiamerà artisti francesi e internazionali per progettare e realizzare un percorso di opere d’arte effimera nel rispetto del paesaggio a Nizza e nel suo entroterra. Gino Gianuizzi, fondatore della galleria Neon di Bologna e curatore della mostra, è stato scelto per coordinare la realizzazione del percorso artistico sul territorio francese.

Mariano Rabino, presidente dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero afferma “Si tratta di un progetto in cui l’ATL e i suoi partners credono molto: la cultura e l’arte contemporanea sono un elemento di grande attrazione turistica per il nostro territorio, che ben si inserisce in una cornice di prodotti già consolidati come enogastronomia, paesaggio e outdoor. Le opere d’arte realizzate giocheranno un ruolo importante nel valorizzare il paesaggio e il patrimonio del territorio di Langhe Monferrato Roero. Un progetto dal grande valore artistico e culturale che trova nella collaborazione transfrontaliera, favorita dal Programma ALCOTRA, un punto di forza e di arricchimento”.

Sylvain Lizon, direttore di Villa Arson, dichiara “Sono lieto di collaborare con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e con l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero per la realizzazione di

questo progetto di cooperazione transfrontaliera che mette in luce il ruolo della creazione artistica come fattore di attrattiva, ma anche di resilienza di fronte alle sfide poste dal cambiamento climatico. In un ambiente ancora segnato dal passaggio della tempesta Alex, si tratterà di far emergere proposte artistiche uniche in stretto dialogo con le popolazioni interessate e nel rispetto degli ecosistemi locali. Attraverso forme di intervento originali ed effimere, il progetto Prospettive/Perspectives è sia un progetto europeo innovativo che un’estensione senza precedenti della programmazione artistica di Villa Arson sul territorio di Nizza e del suo hinterland”.

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, presidente della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo dichiara: “La Fondazione, nata a Torino nel 1995, ha aperto la sua prima sede nel 1997 a Guarene. Sento un legame molto profondo con questo territorio, con i luoghi, le persone, la sua memoria. Prospettive/Perspectives permetterà ad artisti affermati e di diverse generazioni di dialogare con le comunità locali. Questo progetto renderà le Langhe, il Monferrato e il Roero ancora più internazionali e sarà un’occasione per creare legami solidi con le scuole, gli abitanti e le imprese del territorio, favorendo ricadute positive sia sul piano culturale che economico”

per informazioni prospettive@visitlmr.it