Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

SALOTTO – Libreria temporanea di editoria artistica indipendente

14 maggio 2016 @ 12:00 - 15 maggio 2016 @ 19:00

logo salotto
Bookshop Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, 14 e 15 maggio 2016

Sabato 14 maggio 12.00 – 21.00
Domenica 15 Maggio 12.00 – 19.00

SALOTTO raccoglie sei editori indipendenti e porta al bookshop della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo alcune tra le migliori pubblicazioni d´arte degli ultimi anni. BlisterZine, Fortino Editions, Friends Make Books, Humboldt Books e Skinnerboox, sono state selezionate da Rorhof (che è sia il curatore di SALOTTO sia uno degli editori presentati) per la qualità delle pubblicazioni ma anche per fornire al pubblico un panorama il più ampio possibile sulle diverse declinazioni tematiche e grafiche che possono avere il libro d´arte e fotografico.

SALOTTO è una libreria temporanea ma anche una microfiera di editoria indipendente. Le fiere sono momenti importanti di scambio e condivisione. Abbiamo scelto quindi quattro realtà di cui abbiamo profonda stima e con cui abbiamo condiviso l’esperienza di molte fiere (Milano, New York, Amsterdam, Parigi) che, in orario di chiusura, da saloni di editoria diventavano salotti più ristretti in cui confrontarsi e scambiare chiacchiere.

Gli editori di SALOTTO sono:

Rorhof (www.rorhof.com), nata nel 2014 ha finora pubblicato nove volumi. Tra questi Hidden Islam che nel 2014 ha vinto l’Author Book of the Year a Rencontres d’Arles e l’Aperture Paris Photo First Book Award. Contestualmente nella mostra Passo dopo Passo alla Fondazione Sandretto Re Rebaudegno il volume Peak di Nicolò Degiorgis, fondatore di Rorhof, sarà esposto in un allestimento in cui le pagine del libro verranno sottratte alla rilegatura classica e affiancate in un´installazione murale altra sei metri. Le immagini dal nero passano al bianco secondo una sequenza che interpreta il paesaggio dolomitico tra realtà e finzione, giorno e notte, neve e roccia nuda. Le ultime pubblicazioni sono Transart – A Journey into Aural Space e Il conflitto delle immagini con lavori di Raphaël Dallaporta, Giorgio Di Noto, Monica Haller.

Humboldt books (www.humboldtbooks.com), nata nel 2012, la casa editrice racconta un’idea del viaggio che abita nelle intersezioni tra geografia, letteratura, fotografia e arte. In pochi anni e con la pubblicazione di circa trenta titoli, ha collaborato con grandi artisti internazionali quali Simon Starling, Carsten Höller, Invernomuto, Haris Epaminonda; dato luce a lavori inediti di alcuni protagonisti della storia del design e della fotografia, come Carlo Mollino e Gabriele Basilico; riscoperto grandi classici della letteratura di viaggio; e intrapreso a sua volta sorprendenti spedizioni dalla Grecia ai Caraibi, dall’Islanda agli Stati Uniti, in compagnia di importanti fotografi e scrittori.

Molto attiva è anche Skinnerboox (www.skinnerboox.com), casa editrice indipendente nata nel 2014 a Jesi la cui attività editoriale ha come focus la fotografia contemporanea nelle sue molteplici declinazioni e forme. Una casa editrice giovane ma con già all’attivo quattordici pubblicazioni alcune delle quasi sono state selezionate nel 2015 tra i migliori libri fotografici dell’anno: The first day of good weather del fotografo torinese Vittorio Mortarotti è entrato nella top 10 di Tim Clark ed è stato selezionato tra i dieci finalisti del First Book Award di Londra, mentre Alphabet di Ezio D’Agostino è selezionato da Alejandro Cartagena e segnalato su Photo-Eye.

blisterZine (www.blisterzine.com): passa con nonchalance da pubblicazioni molto low-fi e low cost (stile zine appunto) a produzioni di edizioni limitate con artisti come Luigi Presicce, Alessandro Roma e Kensuke Koike. Inoltre veicola, in formato rilegato, il lavoro fotografico del duo NASTYNASTY©, fondatori nel 2008 del progetto editoriale blisterZine, il cui libro Turbo Vanish è stato da poco acquistato dalla MoMa Library e il cui ultimo progetto fotografico Public Collection è ora in mostra a Camera, il Centro Italiano per la Fotografia di Torino.

Rimanendo in tema zine, Friends Make Books (www.friendsmakebooks.com) riprende la tradizione dell´autoproduzione coinvolgendo autori in ogni aspetto della produzione editoriale – la risograph con cui stampano le proprie edizioni è l’erede del vecchio ciclostile – per realizzare libri d’arte per conto di artisti, illustratori e istituzioni di vario tipo. L’approccio grafico di Joe Miceli e Lina Ozerkina è sempre molto sperimentale con enfasi sull’uso contemporaneo della tipografia.

Infine Fortino Editions (www.fortinoeditions.com) tira le somme di tutto ciò che può confluire nel formato libro occupandosi degli ambiti cross-disciplinari di arte, design e cultura visiva come nel nuovo libro Poltronova Backstage: Archizoom, Sottsass and Superstudio 1962 /1972. L’identità italiana-americana, e la redazione nomade, porta il loro interesse anche verso l’editoria digitale come dimostra la nuova serie di pubblicazioni per iPhone e iPad inaugurata dagli eBook Casting The Circle di Sara Benaglia e My Alphabet di Antonio Barletta. Fortino è anche promotore del magazine interdisciplinare www.fruitoftheforest.com

Dettagli

Inizio:
14 maggio 2016 @ 12:00
Fine:
15 maggio 2016 @ 19:00