Goshka Macuga

Plus Ultra

1 gennaio 2009 – 31 dicembre 2009

Plus Ultra mutua il proprio titolo dal motto dell'imperatore del Sacro Romano Impero Carlo V, re di Spagna, che si traduce con andare oltre, superare i limiti, in contrasto con l’antico detto latino “nec plus ultra”. Goshka Macuga ha progettato l’opera per gli spazi delle Corderie dell’Arsenale di Venezia. L’enorme arazzo, realizzato da tessitori fiamminghi su disegno dell’artista, cinge una coppia di colonne riproducendo così, su scala monumentale, il simbolo araldico. L’installazione dà vita a un reale spazio di transizione, diviene vera porta di accesso, separando e riunendo mondi distinti. L'opera è stata prodotta dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per la 53 a Biennale di Venezia.