PRESENTAZIONE DEL LIBRO E PANEL | Shifting Views on Italian Art. La residenza curatoriale come modello di ricerca

PRESENTAZIONE DEL LIBRO E PANEL

Shifting Views on Italian Art.
La residenza curatoriale come modello di ricerca

7 luglio ore 18-19.30 su Zoom

La pubblicazione Shifting Views on Italian Art (Nero Editions 2021) sviluppa una riflessione sul formato della residenza curatoriale come modello di ricerca a partire dall’esperienza del Young Curators Residency Programme, promosso da Fondazione Sandretto Re Rebaudengo dal 2007. Le figure di riferimento del sistema dell’arte italiano, le artiste, le sue istituzioni, gli spazi e le narrazioni diventano l’oggetto di una intensa esplorazione attraverso una molteplicità di prospettive, interessi e approcci teorici. Il libro offre inoltre una rassegna estensiva sull’arte italiana recente attraverso la ricca documentazione delle mostre finali della residenza dal 2007 al 2020.

Per presentare il volume, la Fondazione organizza un panel online che mette in dialogo diverse figure coinvolte nel progetto nel corso degli anni, curatrici in residenza e artisti, giurati e direttrici di corsi di formazione curatoriale. Il confronto sul formato della residenza come modello di ricerca sarà affrontato anche in relazione al più ampio contesto delle pratiche curatoriali e artistiche nel mondo pandemico e post-pandemico. Lo spostamento forzato delle attività online che conseguenze ha avuto sui processi di ricerca e produzione culturale? Il programma di residenza è ancora un formato rilevante per promuovere gli scambi culturali transnazionali? Questo periodo ha dato avvio a nuove modalità di produzione, esposizione e comunicazione dell’arte contemporanea che dovrebbero proseguire oltre il periodo pandemico? Quali prospettive pratiche ed etiche si dovrebbero considerare e quale potrebbe essere il formato ideale delle residenze nel futuro?

L’incontro è organizzato in collaborazione con la piattaforma online OnCurating Journal di Zurigo e Independent Curators International, New York.


Relatori e relatrici
Jade Barget e Naz Cucuoglu, curatrici in residenza YCRP 2021
Marco Giordano, artista
Elena Mazzi, artista
Renaud Proch, direttore di Independent Curators International, New York
Dorothee Richter, direttrice del Curating programme al ZHdK e di OnCurating Journal, Zurigo
Camille Regli, curatrice, KRONE COURONNE, Biel/Bienne
Moderato da Lucrezia Calabrò Visconti, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

7 luglio ore 18-19.30 su Zoom  – Link per registrarsi
L’incontro si tiene in inglese


Sul YCRP

Fondato nel 2007, il programma consiste in una residenza di ricerca intensiva in Italia che ha il duplice obiettivo di sviluppare le capacità professionali e critiche di giovani curatori e curatrici e quello di promuovere la scena dell’arte contemporanea italiana in ambito internazionale. L’approfondito processo di ricerca, che vede curatori e curatrici visitare in tre mesi più di duecento studi d’artista, musei e istituzioni artistiche sul territorio nazionale, culmina in una mostra curata negli spazi della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con il supporto del team della Fondazione.
https://ycrp.fsrr.org/torino/


Sulla pubblicazione
Shifting Views on Italian Art
The Curatorial Residency as a Research Model. YCRP FSRR 2007–2020
A cura di Irene Calderoni e Lucrezia Calabrò Visconti
Pubblicato da NERO, Rome, 2021

Progetto realizzato grazie al sostegno dell’Italian Council (7. Edizione, 2019) programma di promozione di arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.